Vuoi ottenere un sito web bello, efficace ed in regola con le normale fiscali, legali e deontologiche?
Accresci l’immagine del tuo Studio Legale e ottieni nuovi clienti.

Soltanto fino a pochi anni fa, quando qualcuno aveva un problema giuridico, apriva le Pagine Gialle e cercava gli indirizzi degli avvocati della sua città. Ora non più. La prassi è diventata collegarsi a Internet e digitare su Google: “Avvocato ..”
Avviene ogni giorno, e ogni giorno persone contattano dei legali in questo modo. Non esserci, significa perdere continuamente dellle opportunità. Essere visibili e presentarsi al meglio rappresenta invece uno straordinario canale per raggiungere nuovi clienti.
Per questo abbiamo pensato ad una soluzione apposita per gli Avvocati e gli Studi Legali. Un sito web completo, personalizzabile, elegante, progettato a immagine e somiglianza dello Studio, con le caratteristiche adatte a far emergere i punti di forza della propria attività e nel pieno rispetto delle norme fiscali, legali e deontologiche.
Rispettiamo le norme legali, fiscali e deontologiche sui siti web per avvocati

L’avvocato non è un commerciante. Di conseguenza è sogetto oltre che a prescrizioni legali e fiscali, anche a quelle deontologiche.
Il decreto legge n.223 del 2 luglio 2006 ha abrogato «il divieto, anche parziale, di svolgere pubblicità informativa circa i titoli e le specializzazioni professionali, le caratteristiche del servizio offerto, nonché il prezzo e i costi complessivi delle prestazioni secondo criteri di trasparenza e veridicità del messaggio il cui rispetto è verificato dall’ordine», ma ha mantenuto alcuni limiti che conosciamo che vi aiuteremo a rispettare. Gli articoli 17 e 17 bis del Codice Deontologico Forense stabiliscono le regole di promozione per gli iscritti all’ordine, e indicano anche alcune sezioni che obbligatoriamente vanno inserite all’interno dei siti web per avvocati e studi legali.
Progetteremo il sito insieme a voi nel rispetto di queste chiare regole.

 

E se lo potessi anche dedurre dalle tasse, al 100%?

A differenza dell’automobile, o delle spese telefoniche, deducibili solo in parte, i siti web possono essere dedotti dalle tasse peril 100% del loro importo. I siti internet per gli Studi Legali, infatti, così come quelli per i liberi professionisti e gli avvocati, possono essere fatti rientrare tra le cosiddette spese di pubblicità, ai sensi dell’articolo 108, comma 2, Dpr 917/86. Appartenendo a questa categoria il sito si deve limitare a illustrare i prodotti/servizi dello studio, con l’eventuale ausilio delle tecnologie multimediali ma senza vendere direttamente i prodotti dal sito (ed è questo il caso dei siti per avvocati, che non fanno parte della categoria e-commerce). Le spese sono deducibili nell’esercizio «in cui sono state sostenute o in quote costanti nell’esercizio stesso e nei quattro successivi». Per maggiori informazioni naturalmente consigliamo comunque rivolgersi sempre al proprio commercialista di fiducia.